CIAMBELLA IN UFFICIO!

E’ fatta. Le vacanze sono proprio finite. Le tangenziali di Milano scoppiano già ed i treni delle nostre inefficienti ferrovie (poco conta se FS o Nord: fanno pena comunque) hanno ripreso il tran tran quotidiano del ritardo imprecisato. Non mi abituerò mai. Da quasi vent’anni, ogni giorno, percorro il breve tratto che mi separa dalla “capitale economica” d’Italia, subendo disagi inenarrabili. Potrei trovarmi un altro lavoro, meno impegnativo, meno stressante, ma il settore della pubblicità, che mi aveva incantato e rapito nel lontano 1989, continua ancora a piacermi da matti.

Uffa… ogni tanto mi metto lì ad inventare possibili alternative, ma francamente non ne trovo. O forse, non ho voglia di spremermi e cercare seriamente possibili alternative. Del resto è solo una questione di coraggio e determinazione. No, non mi è crollato il mondo addosso oggi. Soltanto 40 minuti di ritardo ferroviario che hanno inciso non poco sul mio umore (oltre ad un disguido casalingo con la figlia).

Un’idea su come addolcire questo momentaccio? Ecco qua che ci pensa la Dany. Chi è la Dany? E’ una collega straordinaria. E’ il bel sorriso che ti ribalta le sorti di una giornata nata male. E’ l’insostituibile figura che, davanti al caos non si scompone e risolve tutto senza clamori. E’ la sorella maggiore che ti fa ridere anche quando non ne hai voglia e con la quale puoi condividere tutto, ma tutto davvero. Cosa non farei senza la Dany? Ed ecco cosa ti porta, sempre lei, in ufficio per addolcire questo rientro settembrino. Una bella e soffice ciambella, semplice e perfetta come la mitica “O” di Giotto.

Vi passo la ricetta, raccolta dalla viva voce della protagonista. Provatela, le mattine risulteranno anche a voi meno pesanti!

Ricetta: CIAMBELLA BICOLORE

740563433.JPG

Ingredienti: 2 uova, 3 bicchieri di farina, 1 bicchiere di latte, 1 bicchiere e mezzo di zucchero, 1 bicchiere scarso di olio d’oliva, scorza di un limone grattugiata, 1 bustina di lievito, 1 pizzico di sale, 3/4 cucchiai di cacao in polvere amaro.

Come procedo: Sbatto le uova intere con il sale, poi aggiungo a pioggia la farina avendo cura di mescolare con delicatezza per evitare la formazione di grumi. Unisco il lievito e lo zucchero, quindi il latte, l’olio e continuo a mescolare. Ottengo una crema densa, ma morbida. Termino aggiungendo la scorza grattugiata. Preparo la tortiera imburrando bene e cospargendo l’interno di farina. Verso metà del composto che ho preparato. Aggiungo tutto il cacao al composto rimasto nel recipiente e mescolo bene, poi verso nella tortiera. Cospargo di zucchero la superficie poi inforno a 180° (se il forno è ventilato) per circa 50 minuti. Al termine della cottura la superficie della torta sarà dorata. Tolgo dal forno e la lascio raffreddare senza coprire la tortiera.

E’ ottima anche con la frutta! In questo caso infilerete fettine di mela o di banana direttamente nel composto prima di passsare nel forno. Provatela e condividetela con le vostre colleghe: l’atmosfera in ufficio ne guadagnerà.

A domani, Cooking Mama

… e voi, cosa portate in ufficio per “migliorare le condizioni atmosferiche”?

CIAMBELLA IN UFFICIO!ultima modifica: 2008-09-03T14:43:33+00:00da luanselmo
Reposta per primo quest’articolo

12 pensieri su “CIAMBELLA IN UFFICIO!

  1. Bella questa ciambella!!!La provo e la posto nel mio blog…così gli faccio un po di pubblicità!!!
    Per il treno ti capisco più di chiunque altro!!!!Io ho preso per 5 anni il Mantova-Milano ed è una cosa pazzesca!!!Già alle 6 di mattina i ritardi e quando si aspettava il ritorno era la stessa storia ma c’è da dire che Milano offre senza dubbio quello che la nostra piccola cittadina non ci da ed ora sono qui a sperare di fare anche ogni giorno ritardi a costo di trovare lavoro a Milano…è un sacrificio che farei più che volentieri per trovare un impiego che somigli almeno un po al mio diploma!!!Bhe speriamo bene!!!
    Un bacione…a presto Erika

Lascia un commento