RISOTTO… MISTERIOSO!

RISOTTO… MISTERIOSO!

risotto.jpg

Che bella foto, non è vero? L’ha scattata il mio amico Mauro lo scorso sabato in occasione di un pranzo di nozze. Mi ha scritto “ti invio uno splendido risotto… buonissimo…!. Insomma, Mauro si è innamorato perdutamente di questo speciale primo piatto. E come tutti gli amori a prima vista che si rispettino, l’alone di mistero non manca. Che dire dell’oggetto di tanto ardore? Sfuggente, indecifrabile, insomma, come la bella del mistero, anche questo risotto nasconde i suoi succulenti segreti agli occhi dell’innamorato. Forse agli occhi… ma al palato? Mauro mi ha solo saputo dire che “il risotto con carne era guarnito con listarelle di buccia d’arancia senapata (tipo mostarda)”.

Capito? Un primo sostanzioso, ma che sorprende per bellezza e assonanza di sapori.

Però… L’amore è cieco e Mauro proprio non mi ha saputo dire di più, inebriato com’era da questa girandola di emozioni gastronomiche. Tocca a noi, allora. Vi chiedo, come preparereste questo risotto? Proviamo a ricostruirlo insieme. Scrivetemi un commento con i vostri suggerimenti, poi io… lo cucinerò in occasione del pranzo di Natale.

Grazie a tutti quanti e buona giornata, CookingMama

RISOTTO… MISTERIOSO!ultima modifica: 2008-12-11T08:35:00+00:00da luanselmo

31 pensieri su “RISOTTO… MISTERIOSO!

  1. Ciao Luana
    per il momento ti posso dire a grandi lineee, come mi ha ispirato questo piatto.
    In seguito se interessa, si potranno vedere i dettagli:
    Il classico risotto in bianco con l’aggiunta di ragù di carne di maiale a metà cottura, e alla fine una spruzzata di succo d’arancia.
    Per la guarnizione candire le bucce d’arancia con l’aggiunta di qualche goccia di senape, appunto come per fare la mostarda.

    Il ragù di maiale lo farei così:
    Appassire la cipolla in una noce di burro e in un cucchiaio d’olio, unire la carne trita di maiale e far rosolare bene, aggiungere sedano e carota tritati.
    Sumare con il vino bianco continuare la cottura aggiungendo foglie di rosmarino-salvia e origano tritati. Sale e pepe
    ciao e un bacione

  2. io penso si tratti di risotto al parmigiano (quindi NO brodo vegetale ne’ sfumatura con vino: elementi che vengono invece aggiunti nel ragu’) a cui appunto viene aggiunto a fine cottura il ragu’ di carne di maiale, fatto come si farebbe per il coniglio. Tendenzialmente d’accordo per il ragu’ con Germana, ma ritengo che sia stato anche aggiunto il brodo nel ragu’ e cotto a lungo (direi almeno un’ora e mezza fino ad asciugare il brodo o quasi).
    L’arancia senapata invece, aggiunta sopra a tutto:
    le scorze di 4 arance
    250 g di zucchero
    250 g di sciroppo di zucchero di canna
    un sacchettino con dentro 1 foglia di alloro, 3 chiodi di garofano, la scorza di mezzo limone, 1/2 stecca di cannella
    100 g di semi di senape tritati
    125 g di acqua

    mettere in un pentolino zucchero, sciroppo e acqua col saccottino e far cuocere per 10 minuti.
    Aggiungere le bucce sbucciate e far cuocere altri 10 minuti.
    Scolare per bene le bucce e farle raffreddare. nel mentre rimettere sul fuoco il liquido e farlo andare ancora 5 minuti.
    Rimettere le bucce per 5 minuti e cosi’ via per altre due volte.
    Alla fine, togliere il sacchetto con le spezie, aggiungere la senape e mescolare.

  3. Si vede davvero poco ma potremmo essere QUASI certi che intanto … c’è il riso … poi sembra esserci del formaggio (il tipo non si capisce) … poi ci vuole un piatto (piccolo così sembra tanto come si usa ai matrimoni) … ma ci sentiamo di dire che manca la forchetta (il coltello non sembra essere la posata più indicata anche se la haute cousine potrebbe dire tutto …).
    A questo punto basta mettere qualcosa di marrone sopra et voilà … il risotto è fatto !!!
    Ehm ehm … occhio a cosa mettete di marrone però … e buon appetito !!!!! ahahahahahahah

  4. Guardando quel risotto, mi viene in mente quello che preparo al ragù d’anatra.
    Risotto alla parmigiana, con soffritto di burro e cipolla, sfumato al vino bianco, con brodo di carne misto: gallina/biancostato/verdure(cipolla/carota/sedano), 2 chiodi di garofano infilati nella cipolla, alloro, sale.

    Ragù: carne di anatra,
    tritare con il mixer parti diverse dell’anatra
    Preparare un soffritto con scalogno, burro ed olio extra vergine d’oliva. Aggiungere carne, soffriggere e poi sfumare con il vino bianco.
    Aggiungere aromi in una garza: rosmarino- salvia- maggiornata – estragone- cannella – bacche di pepe rosa e ginepro, che verrano tolti a metà cottura.
    Far cuocere per un paio d’ore, a fuoco minimo, con coperchio all’inizio, poi fare evaporare pian piano.
    Condire il risotto con il ragù e l’ arancia glassata alla senape.
    E’ un piatto molto profumato e gustoso!! POTREBBE ESSERE LUI? CHIASSA’!

    Donatella

  5. Guardando quel risotto, mi viene in mente quello che preparo al ragù d’anatra.
    Risotto alla parmigiana, con soffritto di burro e cipolla, sfumato al vino bianco, con brodo di carne misto: gallina/biancostato/verdure(cipolla/carota/sedano), 2 chiodi di garofano infilati nella cipolla, alloro, sale.

    Ragù: carne di anatra,
    tritare con il mixer parti diverse dell’anatra
    Preparare un soffritto con scalogno, burro ed olio extra vergine d’oliva. Aggiungere carne, soffriggere e poi sfumare con il vino bianco.
    Aggiungere aromi in una garza: rosmarino- salvia- maggiornata – estragone- cannella – bacche di pepe rosa e ginepro, che verrano tolti a metà cottura.
    Far cuocere per un paio d’ore, a fuoco minimo, con coperchio all’inizio, poi fare evaporare pian piano.
    Condire il risotto con il ragù e l’ arancia glassata alla senape.
    E’ un piatto molto profumato e gustoso!! POTREBBE ESSERE LUI? CHIASSA’!

    Donatella

  6. Eccomi qui Luana… Mi piace questo risotto misterioso.. dalla foto si vede un risotto cucinato a parte, è troppo bianco.. non saprei dirti se ripassato con il burro o con la panna…
    Il ragù è di macinato grosso, credo di maiale, da più sapore…
    Il riso è adagiato sul piatto e sopra c’è la carne.. però sotto il riso noto quel colore giallino che credo sia il fondo di cottura del macinato..
    Le listarelle di buccia di arancia se hanno un sapore senapato, può darsi siano state passate nella senape appunto.. ma così dalla foto non saprei dire…
    Quindi farei così:
    Lesso il riso al dente e lo ripasso in padella con burro e parmigiano.. o al massimo con la panna…
    Faccio un ragù in bianco semplicissimo con olio e carne di maiale, faccio evaporare con succo di arancia.
    Metto un pò di fondo di cottura del ragù nel piatto, adagio il risotto e sopra metto il ragù. Guarnisco con listarelle di buccia di arancia passate nella senape.

    :-) baci baci

  7. Eccomi qui Luana… Mi piace questo risotto misterioso.. dalla foto si vede un risotto cucinato a parte, è troppo bianco.. non saprei dirti se ripassato con il burro o con la panna…
    Il ragù è di macinato grosso, credo di maiale, da più sapore…
    Il riso è adagiato sul piatto e sopra c’è la carne.. però sotto il riso noto quel colore giallino che credo sia il fondo di cottura del macinato..
    Le listarelle di buccia di arancia se hanno un sapore senapato, può darsi siano state passate nella senape appunto.. ma così dalla foto non saprei dire…
    Quindi farei così:
    Lesso il riso al dente e lo ripasso in padella con burro e parmigiano.. o al massimo con la panna…
    Faccio un ragù in bianco semplicissimo con olio e carne di maiale, faccio evaporare con succo di arancia.
    Metto un pò di fondo di cottura del ragù nel piatto, adagio il risotto e sopra metto il ragù. Guarnisco con listarelle di buccia di arancia passate nella senape.

    :-) baci baci

  8. Ciao Luana!!!
    Allora…secondo me il risotto è un risotto alla parmigiana.
    La carne viene soffritta a parte con un pò di burro per ricordare la mantecatura del riso.
    Userei della carne trita mista ( come si trova all’esselunga in vaschette nel reparto macelleria…hai presente…maiale, manzo e vitello) rosolata in un po di burro ma niente vino o succo di arancia o cose simili che andrebbero a coprire e rovinare la delicatezza del riso.
    Poi…
    Penso che l’arancia sia proprio cotta come si fa per la preparazione della mostarda.
    Avranno preso la buccia senza arrivare alla pellicina bianca che ricopre l’agrume che è troppo amara è come dicevo l’anno dicamo..mostardata :) …non credo sia la parola giusta ma rende l’idea.
    Una volta “mostardata” la buccia d’arancia viene lasciata riposare nel suo sugo.
    Visene quindi impiattato il risotto con sopra la carne trita, le scorze d’arancia e alla base del riso si dà una piccola colatura di sugo di mostarda (quello dove abbiamo cotto l’arancia…infatti nella foto vedo un sugetto corposo arancione)
    Se vuoi per e-mail posso darti il procedimento di come lo farei io compreso il metodo per fare la mostarda di frutta ( come quella che mangiamo molto noi cremonesi ;) )
    Fammi sapere
    Un bacione e un abbraccio forte Erika

  9. la versione di erika e’ simile alla mia e per me o la mia o la sua sono quelle corrette.
    solo una domanda in piu’: dove ha mangiato il risotto mauro?
    in che zona d’italia?
    infatti, a dispetto di quanto si creda, non sempre il riso prevede la mantecatura con burro.
    I piemontesi preferiscono mantecare con burro+olio, i lombardi solo burro, certe preparazioni richiedono il burro acido, al sud molti mantecano con olio. Allo stesso modo cambia il procedimento della tostatura del riso.
    Poi se ci dici pure il nome del ristorante, facciamo prima e lo chiediamo allo chef! :D

  10. ragazze,
    intanto un grazie gigantesco per i mille preziosi consigli. Il risotto è stato servito nel cremonese. Chiederò a mauro il nome del ristorante per andare al cuore della faccenda. Comunque mi avete dato ottimi spunti ed io ne farò tesoro. Domenica lo preparo. Saremo da sole io e la Rebi, quindi… due versioni diverse: una con e una senza arancia senapata (quest’ultima per lei). Buona notte a tutti
    CookingMama

  11. alla luce degli ultimi sviluppo, confermo quanto detto da me e erika: risotto al parmigiano no brodo no succhi no vino, si’ burro per mantecatura.
    il resto puoi provare la mostarda di erika (che vorrei desse anche a me se non le crea disturbo perche’ vorrei provarla) o la mia.
    facci sapere!
    cinzia

  12. bon bon, grazie per i complimenti!
    la grafica l’ho fatta io ma non mi sono impegnato poco… una 20ina di min.
    quello su cui ci si impiega tanto è lo scrivere i contenuti e farsi venire le idee… madò!

    adeguarsi? prova a mettere una lista di siti/blog che segui :-P
    leggi qui se ti interessa, ci sta scritto come fare:
    http://milleperche.myblog.it/archive/2008/11/03/scambio-link-con-mille-perche-il-blog.html

    un abbracciotto!

  13. Ciao Carissima

    Uao che bel quesito!

    Di primo acchito direi che il risotto potrebbe essere mantecato con panna.
    La carne utilizzata dovrebbe essere anatra o selvaggina che ben si accosta all’arancia e senape.

    Con questo piatto abbinerei un Bollicine Brolese di Muratori Franciacorta.

    Bacioni
    Lorenz

Lascia un Commento