E’ ARRIVATA L’INFLUENZA!

E vai che è arrivata! La staffetta influenzale che si è consumata in famiglia (prima la Rebe, poi Giò, ora me) mi ha lasciata per ultima. Un ultimo giro di pista, faticosissimo considerando la tosse e la febbre, poi avremo terminato. Si vince qualcosa? Sì, certo, ma solo rogne. Eh sì, perché per quel che mi riguarda c’è poco da fare: riposo zero, computer acceso e cellulare bollente, sempre. Per fortuna domani è venerdì, anche se approfitterò di questo momento di defaillance per portare avanti qualche lavoretto lasciato in sospeso (lavoro, lavoro, sempre lavoro…).

Quindi, cosa si mangia per combattere l’influenza? Personalmente mi tengo leggerissima. Due grani di riso e tanta, ma tanta acqua. Anzi, vi dirò che ho pure chiesto un bottiglione di CocaCola da scolarmi per cercare un po’ di sollievo: la mia gola è un girone infernale!

Restando in tema di freschezza, vi posto uno dei capolavori di Donatella. Una tartare deliziosa che, se potessi, aggredirei all’istante.

A presto, CookingMama

Ricetta: TARTARE DI SALMONE E SCAMPI

tartare_salmone.JPG

Ingredienti:

filetto di salmone freschissimo 500 g

mezzo avocado fresco

10 scamponi freschi privati di carapace ed interiora
olio extravergine di oliva 4 cucchiai
scorza di limone e arancia tritata finemente
succo di limone e succo d’arancia q.b

2 scalogni

coriandolo fresco ( un mazzetto)
aneto se secco (1 cucchiaio da tavola), altrimenti se fresco  un mazzetto

cumino e cardamomo (1 cucchiaino da caffè)

Sale e pepe q.b

Rimuovete la pelle dai filetti di pesce, scartate le carni grigiastre e prelevate le lische con una pinzetta. Tagliate il salmone a pezzettini piccoli con un grosso coltello affilato. Unire i gamberi anche loro tagliati a pezzetti,  l’ avocado va ridotto in crema mescolato con succo di limone e succo d’arancia perché non si ossidi,  mescolate con gli altri ingredienti finemente tritati,  fino ad ottenere una crema. Condite  il pesce con la crema e fate riposare in frigorifero almeno un ora prima di servire. Come tutte le marinate meglio se preparato il giorno prima.

Vino consigliato: un ottimo spumante italiano o dello champagne.

 

E’ ARRIVATA L’INFLUENZA!ultima modifica: 2009-02-05T17:08:00+00:00da luanselmo
Reposta per primo quest’articolo

10 pensieri su “E’ ARRIVATA L’INFLUENZA!

Lascia un commento