ZEPPOLE TRADIZIONALI

ABSUNT DEL MIO CUORE, TOCCA A TE!

Chi è Absunt? Come chi è Absunt?! Absunt è un mito, una persona straordinaria, una scienziata dell’advertising, “praticamente perfetta sotto ogni punto di vista” come Mary Poppins. Absunt, al secolo Assunta, è stata la mia miglior collega. Oggi tra le mie (2) migliori amiche. Potrei spendere metri e metri lineari di parole senza riuscire a raccontare tutto di lei, ma soprattutto senza riuscire a manifestarvi l’essenza di una delle più belle persone che animano questo mondo matto. Tornerò a raccontarvi sicuramente di lei. Ora però, vorrei dare spazio ad una sua ricetta che giunge direttamente dalla tradizione culinaria della sua famiglia. Foto e ricetta sono state raccolte durante le vacanze natalizie, in quel di Lagonegro, suo paese natale. Anche se il natale è ormai passato, una bella zeppola non me la toglie nessuno, quindi… rimbocchiamoci le maniche e sotto con la preparazione delle zeppole!

Ricetta: ZEPPOLE TRADIZIONALI

16_Zeppole_pronte da mangiare.jpg

Direttamente dalla tastiera di ABSUNT eccovi la ricetta:

 

“Finalmente ti invio la ricetta delle zeppole e le relative foto. Ho fatto un po’ di foto per ogni fase, scegli tu quale utilizzare. Come potrai notare dalle foto, fare le zeppole è un rito, una tradizione che coinvolge tutta la famiglia. Vedrai dalle foto le mani delle mie sorelle e dei miei nipoti che preparano le zeppole. Ogni natale si preparano le zeppole. Tutti aspettiamo con grande trepidazione il giorno in cui si fanno le zeppole! Mia mamma racconta le tradizioni natalizie della sua famiglia e di quando eravamo piccole noi (ogni anno la stessa storia, ma ai nipoti piace!) e poi tutti con le mani in pasta, nel vero senso della parola. Naturalmente siamo subito ripagati dalla fatica perché appena fritte le zeppole le assaggiamo subito ancora inebriate dall’ora della frittura J Le zeppole calde sono buonissime, ma mangiarle la mattina successiva a colazione è comunque uan prelibatezza.

Bando alle chiacchiere, ed ecco ingredienti e ricetta:

INGREDIENTI: 500 gr di farina 00 500 gra di patate (da lessare con la buccia, poi pelarle e passarle nel passatutto), 5 uova, 100 gr di burro, (da sciogliere e aggiungere tiepido all’impasto), scorza di 1 limone grattugiata, 4 cucchiai di zucchero, 1 cubetto e mezzo di lievito di birra da sciogliere in un po’ di latte, 1 pizzico di sale

Preparazione: Versare la farina e fare un buco al centro, aggiungere le patate lessate e passate al passatutto, aggiungere le uova, il burro sciolto tiepido, il lievito, lo zucchero e poi tutti gli altri ingredienti rimasti. Impastare il tutto, preparare delle striscioline di impasto e poi fare le forme preferite (otto, treccia, fiocco,…). Coprire le zeppole e lasciarle lievitare per un’oretta (un’oretta e mezza): friggerle in una pentola con i bordi alti e con tanto olio. Scolare le zeppole cotte e lasciare asciugare l’olio su carta assorbente. Quando sono ancora calde, passare le zeppole in un piatto con zucchero a velo e vanillina. E poi mangiarle subito! Non si riesce a resistere, giuro

Ed eccovi il racconto fotografico:

 

1_Zeppole_preparazione.jpg
2_Zeppole_preparazione.jpg
3_Zeppole_preparazione.jpg
4_Zeppole_preparazione.jpg
5_Zeppole_preparazione.jpg
6_Zeppole_preparazione.jpg
7_Zeppole_preparazione.jpg
8_Zeppole_preparazione.jpg
9_Zeppole_preparazione.jpg
10_Zeppole_preparazione.jpg
12_Zeppole_preparazione.jpg
13_Zeppole_frittura.jpg
15_Zeppole_fritte.jpg

 

 

 

 

ZEPPOLE TRADIZIONALIultima modifica: 2009-02-17T14:31:00+00:00da luanselmo

12 pensieri su “ZEPPOLE TRADIZIONALI

  1. Quando ho letto il titolo del post sono stata indecisa se leggerlo tutto o meno.. sapevo che non avrei fatto altro che sbavare per tutto il tempo della mia lettura… te possino Luà!!!! te possinooooo, lo sai che non posso magnà niente de fritto e tu che me metti? le zeppoleeeeee eh noooooooo è!!!!! on bellissime… :-) ))))) a proposito.. te sei ripresa bene??? bacioni

Lascia un Commento