LA TERRA DOPO L’UOMO… A CASA MIA! CON TASCA DI POLLO RIPIENA…

Da qualche anno ormai siamo utenti di SKY. Ovvero, ci siamo ritagliati un modello di consumo televisivo su misura che ci soddisfa pienamente. “Consumare” TV per noi significa dedicare al mezzo poco tempo, ma di grande qualità e questo è davvero importante. In una giornata frenetica ed affollatissima, poter scegliere un po’ di svago televisivo piacevole ed in sintonia con le nostre aspettative, ci fa chiudere bene (o aprire…) una giornata.

Come dicevo, non abbiamo molto tempo a disposizione quindi, contare su produzioni veloci ed essenziali nell’esposizione degli argomenti, ci invoglia a ritagliare uno spazio alla TV nell’agenda della nostra giornata. Da fanatica di crimini sanguinari ed efferati  mi riconosco in pieno nelle fiction di FOX CRIME e di HISTORY CHANNEL. A seguire ci piazzo alcune produzioni di GAMBERO ROSSO (tutto quello che riguarda NIGELLA LAWSON) e qualcosa di ALICE. Da devota di chef GORDON RAMSEY cerco di non perdermi HELL’S KITCHEN, se non altro, per farmi qualche risata, ed i suoi programmi di cucina. Poi mi piace tutto ciò che riguarda la ristrutturazione di case e casali: mi ispirano ed accarezzano il nostro sogno di fare altrettanto, ovvero, mollare tutto e scappare fuori città, in mezzo al verde. Insomma, ho ciò che voglio e quando lo voglio io. Più libertà di scelta di così…

Giò è un appassionato di canali tematici scientifici, news e storici ed è proprio su uno di questi, ovvero HISTORY CHANNEL, che recentemente ci siamo imbattuti in uno di quei format semi-catastrofici che tanto piacciono all’audience. Il titolo era “LA TERRA DOPO L’UOMO” e mostrava il processo di decadimento delle opere umane a seguito della sparizione improvvisa del genere umano. Un percorso di distruzione inarrestabile, anche per tutto ciò che nei secoli aveva mantenuto intatto il suo splendore: affascinante e terribile al tempo stesso, con la natura che tornava a riappropriarsi degli spazi sottratti dall’uomo.

Già… affascinante e terribile. E’ stato a quel punto che mi sono fermata un attimo e dopo aver osservato lo stato di ordine ed equilibrio in cui si trovava la mia casa ho iniziato un lento, ma inesorabile count-down: lo stesso processo di demolizione mostrato con grave determinazione dagli scienziati di HISTORY, prenderà il via lunedì prossimo a casa nostra, quando torneremo al lavoro a  Milano e la casa sarà in balìa dell’agente atmosferico più devastante del pianeta, ovvero mia figlia.

Nonostante la febbre che ha caratterizzato la prima parte delle festività ed una potente ricaduta che mi ha messo in ginocchio il 2 di gennaio (ora sto lentamente riprendendomi), ho ripulito ogni angolo della mia casetta e riordinato ogni cosa. Ma la capacità di mia figlia di destabilizzare anche un ordine precostituito, mi rimanda agli scenari apocalittici che già so di dover subire quando rientrerò dal lavoro la prossima settimana.

Rebecca come “forza della natura”?… Mannaggia a lei, se solo riversasse tutta questa potenza nello studio, saremmo tutti quanti felici e contenti, invece…

Il rientro è ormai alle porte e questa brutta influenza non mi ha permesso di festeggiare ai fornelli. Vi lascio quindi la ricetta di un secondo di pollo, suggeritami da un’amica, che ho preparato a Rebecca lo scorso autunno. Il “tornado” ha gradito, quindi suggerisco la stessa ricetta a tutte le mamme con adolescenti, a patto che amino i funghi.

Un saluto a tutti e buona continuazione, CookingMama

RICETTA: TASCA DI PETTO DI POLLO RIPIENA AI FUNGHI

DSC_2327.JPG

Occorrono: funghi champignon 400gr, funghi porcini secchi 30gr, 2 petti di pollo (cad circa 400gr), brodo vegetale, 1 scalogno, grana padano grattugiato, olio extravergine d’oliva, sale e pepe.

Procedo così: pulisco accuratamente i funghi champignon, ne metto da parte una decina mentre taglio a fettine gli altri. Faccio ammollare i funghi secchi, quindi li strizzo bene. In una casseruola, soffriggo lo scalogno tritato in olio extravergine d’oliva. Unisco tutti i funghi e faccio rosolare per qualche minuto, quindi aggiungo sale e pepe. Cuocio per una ventina di minuti. Nel frattempo apro una tasca nei petti di pollo, incidendoli con l’ausilio di un coltellino affilato. Sgocciolo i funghi dal fondo di cottura e lo metto da parte. Separo i funghi interi, quindi frullo tutto il resto con grana padano grattugiato. Farcisco le tasche con il composto ottenuto. Chiudo le tasche con stuzzicadenti e le cuocio nel fondo di cottura dei funghi per una quarantina di minuti (anche meno, dipende dalla dimensione delle tasche), avendo cura di rigirarle di tanto in tanto. Verso poco brodo per evitare che il fondo asciughi. Servo, con i funghi interi.

DSC_2328.JPG
LA TERRA DOPO L’UOMO… A CASA MIA! CON TASCA DI POLLO RIPIENA…ultima modifica: 2011-01-04T15:59:50+00:00da luanselmo
Reposta per primo quest’articolo

11 pensieri su “LA TERRA DOPO L’UOMO… A CASA MIA! CON TASCA DI POLLO RIPIENA…

  1. Anche noi non ci perdiamo una puntata di Hell’s Kitchen, Gordon Ramsey è un tornado e non sai quante risate ci facciamo anche noi! Non abbiamo Sky, poco tempo anche noi ed ora col digitale ci troviamo mille canali e già fatichiamo a starci dietro. Comunque la nostra predilizione va alle varie criminal fiction e poi come te ai documentari e a programmi tipo quelli che si vedono su Real Time. I film, almeno una volta a settimana andiamo al cinema, altrimenti inseriamo i dvd, almeno scegliamo davvero noi!
    La tasca di pollo…wow! Noi ultimamente abbiamo cucinato un pollo ripieno, una faticaccia a disossarlo che mi sa che passerà un bel po’ prima che lo rifaremo, ma di sicuro sperimenteremo la tasca!
    Baciotti
    Sabrina&Luca

  2. Bè se la figlia è un vulcano.. una tormenta.. anche la mamma deve esserlo un pò giusto? hihihi dai Luà.. su..su che sei contentissima che torna.. certo un pò meno la casa in balia sua!!!! Grazie per la ricetta.. a me che amo i funghi piace moltissimo!!!
    ps… ammazza che programma tristissimo ti sei vista.. m’hai messo n’angoscia.. ahahahaahahaa
    baci baci 🙂

  3. Ciao, sono Martina e vorrei invitarti, se ti fa piacere, a partecipare ad una bella raccolta di menù tradizionali italiani che il sito Giallo Zafferano ha organizzato in occasione dei 150 anni della nostra madre patria.
    Trovi il regolamento qui:
    http://forum.giallozafferano.it/buon-compleanno-signora-italia/
    Naturalmente se pensi di avere già postato sul tuo blog delle ricette che ritieni adatte alla raccolta, puoi tranquillamente partecipare con queste.
    Se vuoi chiarimenti, scrivimi pure a martina.spinaci@giallozafferano.it sarò lietissima di consigliarti o guidarti passo, passo.
    Un caro saluto
    Martina

  4. Ciao!
    Scusa tantissimo l’effetto “spam”, ma abbiamo pochissimo tempo per avvisare tutti! Dopo il successo della precedente contro l’omofobia, decolla una nuova iniziativa food-bloggers contro l’atteggiamento indegno del Governo nei confronti delle donne.
    Trovi tutte le info qui e qui. Vieni a leggere, grazie! Un saluto Kemi

Lascia un commento