OGGI TRIPPA!

Cinque mesi di lunga assenza dal blog e dai fornelli. Purtroppo ho cucinato pochissimo. Spesso ho dovuto ricorrere agli artifici presenti sul mercato, ovvero piatti pronti o semipronti. Insomma, ho ceduto alle sirene del marketing del laego consumo.

L’ho fatto per necessità e ringrazio coloro che quotidianamente studiano le esigenze di chi proprio non può cucinare a casa, dedicando tempo alla scelta degli ingredienti ed alla preparazione delle ricette. Ebbene, ho fatto lungamente parte di questa categoria di individui in lotta contro un tempo che più avaro di così non si puo.

Ieri però ho detto basta. Complice un tempo straordinariamente autunnale, ho cucinato la TRIPPA! Gioia, meraviglia, stupore e tanta soddisfazione. Ce la siamo mangiata con il sorriso a fior di labbra.

Era buonissima, caldissima, fragrante, saporita, ricca. Insomma, la giusta terapia per ricondurre lo spirito in pace con il corpo. Rebecca, prima vittima della mia latitanza ai fornelli, non credeva ai suoi occhi ed ha mangiato in religioso silenzio. Non si è nemmeno spogliata. E’ entrata in casa fradicia dopo l’allenamento poi, con il naso all’insù nel tentativo di decifrare il profumo, si è fiondata al tavolo pronta a godersi il suo piatto fumante di trippa.

“Mamma, mi sono scottata la lingua!” Tale era la necessità di mangiare finalmente qualcosa di “vero”, da rinunciare alle precauzioni più semplici, come soffiare sul cucchiaio.

E’ andata bene. Non so quando riuscirò ancora a cucinare con questa “intensità”. Se non avesse fatto freddo ieri, probabilmente avrei elargito nuovamente un’insalata preconfezionata.

Prendiamo quel che viene, allora! E godiamoci la trippa anche in maggio!

CookingMama

Ricetta: LA TRIPPA!

 

DSC_2465.JPG

Nel testo della ricetta, trovate anche gli ingredienti.

Soffriggo in una ampia casseruola un battuto di carote, sedano, cipolla e aglio. Unisco passata di pomodoro ed una foglia di alloro. Sfumo con vino bianco. Aggiungo la trippa che ho lavato, rilavato e rilavato ancora e scolato ben bene. Un trito di pepe, poi mescolo per fare insaporire.

Copro la trippa con brodo vegetale e lascio cuocere per due ore circa. Aggiungo brodo se serve. A termine cottura la trippa dovrà risultare poco brodosa.

Accompagnate con dell’ottimo pane rustico ed aggiungete un bel trito di grana padano (se volete, ma è perfetta anche al naturale…).

Vi voglio bene, tornate ancora, baci, COOKINGMAMA

OGGI TRIPPA!ultima modifica: 2011-05-16T11:29:43+00:00da luanselmo
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “OGGI TRIPPA!

  1. Ben tornata Luana!!!!Non dimenticarti di noi
    Mi raccomando la Rebi che deve mangiare “vero”.
    Un bacione.
    Ah dimenticavo, la trippa noi la facciamo anche nel mese di luglio, quindi hai voglia…siamo appena in maggio…

Lascia un commento