CODA DI ROSPO: la specialità di Giusy

Giusy è uno dei miei miti. Perché? Perché è una donna simpaticissima, solare, sempre impeccabile. Ma, impeccabile con ironia. E questo la rende ancora più bella. Che invidia… Io che ho trascorso gran parte della mia vita in pantaloni e scarpe da ginnastica, vestendomi con quello che mi capitava a tiro, quando la guardo non posso fare a meno di ammirarla. Colori, fogge, accessori: Giusy riesce ad abbinare qualsiasi cosa inventando e reinventando stili personalissimi. Che brava… Una volta le chiesi addirittura se voleva diventare la mia “personal shopper” ed aiutarmi anche solo a definire una specie di look. Insomma, ripartire dai fondamentali, una sciocchezza. E lei fu subito pronta ad accettare la sfida, anche se poi, non siamo più riuscite ad attivare il processo di “restyling”.

In attesa delle proposte di look di Giusy (solo per la sottoscritta: ho chiesto l’esclusiva, ovvio!), ecco una sua ricetta, perfetta per un gustoso venerdì di pesce: la coda di rospo ai pomodorini freschi. Non ho una foto del piatto, ma riporto volentieri questa divertentissima immagine di rana pescatrice, presa a prestito dal sito cosedimare.com (photo: Francesco Turano).

2021392002.jpg

Ricetta: CODA DI ROSPO AI POMODORINI

Ingredienti :  per 4/6 persone  8 tranci di coda di rospo, 2 scalogni (francia), 1 spicchio aglio intero, capperi, filetti di pomodoro pelati o pomodorini ciliegino, sale,pepe, brodo vegetale, vino bianco.                                                         

Tagliare lo scalogno a fettine sottili e mettere a soffriggere in un tegame con olio abbondante, appena lo scalogno imbiondisce adagiare i tranci di pesce; una volta girati salare e pepare , spruzzare di vino bianco e lasciare evaporare. Aggiungere un po’ di brodo vegetale e il pomodoro. Lasciare cuocere senza coperchio per circa 20’. Aggiungere i capperi a piacere e cuocere per altri 5’.

Ottimo come piatto unico se accompagnato da riso bianco pilaf.

Con questa ricetta estiva e profumata di mare, vi do appuntamento al prossimo lunedì. Come di consueto tornerò tra le mie amate montagne trentine e chissà quali prelibatezze porterò a casa. Ho in serbo qualcosa che vi piacerà senz’altro.

Scrivetemi le vostre impressioni, le ricette, i consigli, tutto quello che vi salta in mente in questa calda estate.

A lunedì,

Cooking Mama

 

CODA DI ROSPO: la specialità di Giusyultima modifica: 2008-07-25T12:40:00+02:00da luanselmo
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “CODA DI ROSPO: la specialità di Giusy

Lascia un commento