FINFERLI and friends!

Li ho a lungo annunciati ed eccoli! Il palcoscenico è tutto per loro. Buoni, color del sole al tramonto, stilisticamente perfetti, dal gusto pieno e gradevole. I finferli sono tra i miei funghi preferiti. Mi perdoni la vasta platea di estimatori di “re porcino”, ma la delicata fragranza sprigionata dai finferli in cottura non trova eguali!

Quest’anno ancora non abbiamo dato il giusto spazio alla ricerca dei funghi, vuoi perché ci siamo lanciati in escursioni sulle rocce del Brenta, vuoi perché il tempo non è stato poi così clemente. Ed in effetti, coloro che negli anni passati avevano già goduto di abbondanti ritrovamenti di porcini&co, oggi invece… si ritrovano ancora a mani vuote. Speriamo nella clemenza del sole! I finferli che vedete nelle foto, però, provengono da una delle nostre fortunate incursioni nelle malghe locali. Pochi ma sufficienti per una mangiata da vero re!

Ed eccovi la ricetta dell’orzotto che ho preparato. In realtà il sugo di funghi protagonista della ricetta può essere utilizzato come condimento per qualsiasi tipo di pasta, tagliatelle in primis.

1225143631.JPG

Ricetta: ORZOTTO AL RAGU’ DI FINFERLI AL MARZEMINO

Metto in ammollo per 12 ore 2hg e mezzo di orzo. Saranno sufficienti per 5 buone porzioni.

Lavo ca 6hg di finferli sotto acqua corrente e li lascio in ammollo fino a quando sono puliti e liberi da residui. Li asciugo delicatamente e li taglio per il lungo. In una padella antiaderente metto burro locale, olio extravergine ed 1 spicchio di aglio tagliato a metà. Faccio sciogliere il burro ed aggiungo i finferli, poi lascio rosolare. Sfumo con del vino bianco secco, metto del pepe ed aggiungo del granulare vegetale in luogo del sale. Porto a cottura per 20 minuti. Al termine della cottura spargo abbondante prezzemolo fresco tritato.

219812684.JPG

Nel frattempo sciacquo e lavo l’orzo che ho precedentemente ammollato. In una padella capiente aggiungo burro, olio extravergine d’oliva, 1 spicchio d’aglio tagliato a metà. Sciolgo il burro ed aggiungo l’orzo scolato. Faccio mantecare bene poi sfumo con 1 bicchiere di vino Marzemino. Aggiusto di pepe e, se necessario, aggiungo poco granulare vegetale. Seguendo il procedimento di cottura del risotto, aggiungo brodo vegetale sino a terminare la cottura. Al termine, unisco i finferli e dell’abbondante Trentingrana.

Buon appetito da Cooking Mama.

… e domani: la pizza più buona del mondo!

FINFERLI and friends!ultima modifica: 2008-07-30T15:31:00+02:00da luanselmo
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “FINFERLI and friends!

Lascia un commento