IL CRUMBLE ALLE MELE

E’ tornata. Era ora. Mi mancava tantissimo. Di chi sto parlando? Dell’INTER che ieri sera ha vinto 1 a 0 contro il Lecce? Ma no, sto parlando di Daniela. La “grande Daniela”. Ieri è finalmente tornata a frequentare le pagine del mio blog, lasciando un dolcissimo segno tra i post della giornata. Così metto il suo post in prima pagina: posizionamento di rigore (come si dice nel gergo pubblicitario, che lei conosce benissimo) ultrameritato, una cover da grido!

Nella mia vita sono entrate due Daniela: entrambe hanno impreziosito il mio quotidiano lavorativo (e non) con la loro presenza forte, bella, unica. La Daniela di cui parlo oggi non è quella della ciambella (grandiosa pure lei: è la mia Daniela attuale). Questa, è’ la Dany che avete conosciuto nei post precedenti.

Ci siamo incontrate nel 2000, in una agenzia di pubblicità. Ci siamo studiate un pochino, poi la sintonia è stata totale, assoluta. Abbiamo lavorato insieme tantissimo, abbiamo superato un’infinità di problemi, sempre senza mai abbatterci, sempre con uno spirito positivo. E, quante risate… Ma quante risate… Un’intera blogosfera non sarebbe sufficiente ad accogliere tutte le dis-avventure che ci hanno visto protagoniste. Noi, con, ovviamente, tutto il mitico gruppo di lavoro. Chi lavora in pubblicità sa cosa vuol dire avere a che fare ogni giorno con clienti isterici, pazzi, instabili, per non parlare poi dei colleghi delle filiali estere. Sono colleghi “sulla carta”, perché in realtà con loro è guerra aperta. Le nostre strade si sono separate nel 2004: Daniela è rimasta in agenzia ed ora si occupa di ricerche (stima delle audience tv: una robba tostissima), mentre io sono passata dall’altra parte della barricata, diventando “cliente” (sì, uno di quei clienti isterici, pazzi, instabili…), ma l’amicizia è rimasta.

Ecco qua il CRUMBLE ALLE MELE di Daniela. DANY: spero di rileggerti prestissimo! CookingMama

 “Sfiziosa quest’insalata…ma se abbiamo voglia di qualcosa che sia un po’ più in tono con la meravigliosa stagione autunnale che è appena arrivata…ecco un dolce caldo e accogliente.
CRUMBLE ALLE MELE ..yum…yum…

L’ho preparato sabato sera al volo per una coppia di amici….
Ecco a voi:
5 mele Golden (anche le renette vanno benissimo)
5 cucchiai di zucchero di canna
la scorza di un limone
100gr burro
100gr di farina
1 cucchiaino di cannella in polvere (se piace anche un po’ di più)

Scaldare il forno a 180°; sbucciare le mele e tagliarle a pezzettini, aggiungere 2 cucchiai di zucchero, la scorza del limone e mescolare; versare le mele in una teglia e cospargere sopra 1/3 circa del burro, a fiocchetti.
Lavorare a parte il burro rimasto con la farina, poi aggiungere 3 cucchiai di zucchero e la cannella; non si dovrà formare una pasta ma bensì delle grosse briciole, quindi il consiglio è quello di “pizzicare” velocemente gli ingredienti con la punta delle dita (ma se siete pigre potete mettere tutto in un mixer da cucina). Infine cospargere le mele con le briciole e far cuocere per circa 1 h e 30 minuti o comunque fin quando la superficie si colora.

Le varianti sono tante, potete quindi scegliere il tipo di frutta che preferite (pere, albicocche, frutti di bosco….)

Va servito caldo o al max tiepido magari con una buona tazza di thè oppure con un pallina di gelato alla vaniglia (o perchè no…anche con della panna montata).

Happy crumble a tutti!
Daniela”

IL CRUMBLE ALLE MELEultima modifica: 2008-09-25T08:32:24+02:00da luanselmo
Reposta per primo quest’articolo

12 pensieri su “IL CRUMBLE ALLE MELE

  1. Ciao cooking,
    ricambio la graditissima visita.
    Il crumble è buonissimo, l’ho assaggiato fatto da una vera inglese che l’accompagnava con una cremina (ma non ho la ricetta) ed era eccezionale… peccato le 20.000 calorie!!! Sigh!
    Torna a trovarmi spesso.
    bab

  2. Dany, capito? Quando cucini, fai uno scatto con una digitale, poi mandami il jpeg. E’ vero, la foto rende la magia di un piatto, ma… devo recuperare un libro nel quale avevo letto la dichiarazione di un famoso chef che si dichiarava contrario alla pubblicazione delle foto dei piatti, perché riduttive. Cerco il libro, poi torno qui.
    Ciao a tutte e grazie per la vostra presenza!
    CookingMama

Lascia un commento