IL RAGU’ DELLE MIE LASAGNE!

Che disgrazia indicibile…

Ieri mattina, dopo aver appreso la terribile notizia, il mio primo pensiero è andato alla carissima Tittina. Un veloce post caricato sul suo blog, avvertiva che stava bene e che il suo paese non aveva subito danni. Per fortuna… Ma le immagini della catastrofe che ormai si andavano diffondendo su tutti i media continuavano a turbarmi. Com’è cattiva la vita… Tutto ciò che hai costruito faticosamente ed in cui hai creduto fino a quell’istante, improvvisamente va in mille pezzi, lasciandoti solo con la tua disperazione, con i tuoi inutili cocci tra le mani.

Una strana sensazione mi ha accompagnata nel corso della giornata di ieri, la “mia” giornata. E’ difficile da descrivere, potrei chiamarla “leggerezza”. Sì, forse “leggerezza” è il termine giusto.

Era come se improvvisamente, tutta una serie di piccole zavorre si fossero sganciate e mi avessero lasciata un po’ più libera dentro.

A volte le disgrazie hanno il potere di farti finalmente riflettere sui valori che contano davvero e che, guarda caso, sono quelli che compaiono sempre meno tra le priorità.

Passeggiavo lentamente nel centro di Cremona con addosso i miei 42 anni nuovi di zecca, occhieggiando tra le vetrine alla ricerca di un regalo da farmi. Nella testa mi frullava una canzoncina piacevole. Non una delle mie canzoni preferite, ma comunque una colonna sonora perfetta per un momento di equilibrio fuori e dentro. Ero alla ricerca di una borsa vista su una rivista, un nuovo modello di MAX MARA. L’avrei comperata volentieri, anzi, già me la pregustavo al braccio. Invece l’ho lasciata là, nella vetrina minimalista dello shop: 480 euro per una borsa del genere erano assolutamente improponibili, non li valeva proprio. Sono così passata oltre, sempre con passo lento, leggero.

“Sarà per un’altra borsa”, mi sono detta mentre mi incamminavo verso la scuola di Rebecca.

Terminate le manovre ai fornelli, la serata si è finalmente accesa, accogliendo una piacevole brigata, giustamente affamata.

Ho preparato, lasagne alla bolognese, una frittatona di cipollotti e basilico di “fantozziana” memoria ed una bella crostata alle fragole. Anche il pane era di produzione propria, preparato la domenica pomeriggio, insieme alle lasagne che ho poi passato ieri in forno.

Abbiamo mangiato e siamo stati bene.

In fondo ci vuole davvero poco…

Non ho fatto fotografie, avendo lavorato a ritmi abbastanza serrati. Ho solo scattato una foto della teglia di lasagne prima della “messa in forno”. Di questa vi lascio la ricetta del ragù, veramente da urlo!

Ricetta: IL RAGU’ DELLE MIE LASAGNE

DSC_1480.JPG

Occorrono (per una teglia da 8 porzioni): 200gr di lonza di maiale macinata, 200gr di polpa di manzo macinata, 180gr di fegatini di pollo, 100gr di prosciutto crudo a dadini, 50gr di pancetta, 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro, 1 scalogno, 1 carota, 1 gambo di sedano, vino rosso, 1 dl di latte, olio extravergine d’oliva, burro, sale e pepe.

Procedo così: Trito la pancetta, lo scalogno, la carota ed il sedano e li faccio rosolare con 50gr ca di burro e 5 cucchiai di olio extravergine d’oliva. Aggiungo la carne macinata, i fegatini, il prosciutto. Regolo di sale e pepe e lascio rosolare per qualche minuto. Aggiungo il vino rosso e lascio evaporare.

Diluisco la conserva di pomodoro in un bicchiere di acqua tiepida ed unisco al soffritto. A tegame coperto, proseguo la cottura a fuoco basso per circa un’ora e mezza, bagnando con il latte ogni tanto.

Perfetto con la pasta e sul… pane (come ho fatto io!).

A presto con il menu di Pasqua, CookingMama

 

 

IL RAGU’ DELLE MIE LASAGNE!ultima modifica: 2009-04-07T21:19:00+02:00da luanselmo
Reposta per primo quest’articolo

9 pensieri su “IL RAGU’ DELLE MIE LASAGNE!

  1. Ciao Cooking! Davvero leggerai il mio libro? Io conosco il tuo blog, e me ne tengo (quando ci riesco) debitamente alla larga… mi fai sentire male ogni mattina! Queste ricettine, con le foto annesse, mi allargano lo stomaco, tanto che potrei mangiare la scrivania… Io sarò horror, ma tu sei sadica con noi poveri affamati cronici! Complimenti, perché ho idea che le cose che cucini siano veramente una meraviglia di gusto!
    Auguroni per Pasqua!!!!

Lascia un commento