CUCINA DI RECUPERO: POLPETTONE E CROSTATA AL CIOCCOLATO

Le luculliane celebrazioni gastronomiche della Pasqua non mi hanno lasciato troppi avanzi. Meglio così, vuol dire che sono stata brava a compilare il biglietto della spesa. E’ un peccato veder “morire” i cibi nel frigo a causa di dosi stimate male. Devo ammettere che con il passare degli anni ho imparato (anche se sono ancora lontata dall’obiettivo!) a fare acquisti oculati, evitando per quanto possibile gli accumuli nella dispensa e nel frigo. Però… Però quando ci si mette a cucinare per una ricorrenza importante anche i migliori propositi vanno un po’ a farsi benedire, vuoi perché è bello imbandire una tavola ricchissima, vuoi perché davanti agli scaffali del super ci si lascia travolgere dall’acquisto d’impulso.

Io sono fatta così… Quindi eccomi qua con due cosine buone buone, che ho recuperato dagli “avanzi” di Pasqua. La prima idea è facile e gustosissima, tant’é che Rebecca non ha permesso ad alcuno di approfittarne: si è mangiata tutto lei. La seconda idea più che un avanzo in senso stretto, sfrutta la mole esagerata di cioccolato che è piombata nella nostra case sotto forma di uova pasquali. Tra gli altri, abbiamo ricevuto un uovo da 5 kg, che abbiamo distribuito a tutto il parentado. Ciò che è rimasto, l’abbiamo utilizzato per farcire una crostata rustica davvero deliziosa.

Bando alle chiacchiere, vi lascio gli spunti che spero possano tornarvi utili a fare piazza pulita.

Un breve aggiornamento dall’infermeria: l’inossidabile Giò ha superato la prima notte post-operatoria in modo tranquillo. L’operazione sembra andata bene, ma visti i tempi lunghi di recupero, lui già mi storce il naso sbottando un “quanto mai l’ho fatta!”… Questi uomini… Vorrà dire che lo coccoleremo con qualcosa di buono.

Saluti, CookingMama

Ricetta: POLPETTONE CON AVANZI DI CAPRETTO

DSC_1528.JPG

Occorrono: avanzi (ovviamente) di capretto o altra carne, 1 uovo, formaggio grana grattugiato, brodo vegetale, asparagi (questi ultimi aggiunti da me, ma non indispensabili). Il tema è libero: buttateci dentro tutto quello che vi rimane nel frigo!

Così procedo: metto tutti gli ingredienti nel mixer e frullo. Regolo di sale e pepe solo se necessario (ma non dovrebbe). Con le mani formo un polpettone che scaldo al momento di servire. Facile, anzi, imbarazzante…

Ed eccovi la foto della crostata preparata con la crema a base di uova di cioccolato:

DSC_1540.JPG
CUCINA DI RECUPERO: POLPETTONE E CROSTATA AL CIOCCOLATOultima modifica: 2009-04-17T10:14:00+02:00da luanselmo
Reposta per primo quest’articolo

6 pensieri su “CUCINA DI RECUPERO: POLPETTONE E CROSTATA AL CIOCCOLATO

Lascia un commento