PAPPARDELLE PORCINI E BESCIAMELLA

E’ iniziato il weekend lungo…

Ci voleva, proprio ci voleva. L’ultima ricetta postata risale al 19 di novembre, non male, vero?! Questo la dice lunga sul grado di affollamento delle mie giornate: talmente piene e massacranti da non riuscire nemmeno ad aprire il laptop e sparare lì qualche riga di ricetta. Eppure ho cucinato. Ne ho fatte davvero di cotte e di crude, per usare una felice espressione del nostro linguaggio corrente. Oltre ad aver cucinato, ho frequentato anche diversi ristoranti di cui vi parlerò, se riesco, nei prossimi post. Eh sì, l’approssimarsi del natale rende tutti più famelici e non è difficile ritrovarsi più frequentemente seduti ad una bella e rilassante tavola imbandita. Amo i ristoranti, ci andrei quasi tutti i giorni e non solo per motivi mangerecci. Mi piace l’atmosfera che si respira, mi piacciono le calde fragranze che si sprigionano dalla cucina. Mi piace vedere l’abnegazione con la quale tutto il personale trasforma un pranzo o una cena in un evento memorabile. Non tutte le esperienze sono positive, certamente. A volte avresti voglia di rimandare tutto indietro, pretendendo le scuse. A volte ti accorgi che la tua cucina è più, come dire, “comunicativa”. Una cucina d’atmosfera, magari meno tecnica, ma più emozionale. Però ammetto che le recenti esperienze mi hanno davvero appagata.

Tutta questa lunga premessa per dirvi che dalla prossima settimana, inaugurerò un post dedicato ai ristoranti, perlopiù lombardi, nei quali sono stata ospite. Non giudicherò sicuramente la cucina dal punto di vista esecutivo, bensì dal punto di vista dell’esperienza emotiva. Vi piace l’idea? Scrivetemi cosa ne pensate.

Bene, weekend lungo, quindi fornelli all’opera? Direi di sì. Inoltre dovrò decidere il menu delle festività, quindi ci sarà parecchio da fare. Vorrei dedicarmi anche un pochino alla casa, rinnovando qualche elemento. Poi c’è Rebecca, in piena crisi adolescenziale… Tutto fila abbastanza liscio, ma complici il cattivo tempo e qualche tiro mancino da parte delle sue “amiche”, la nostra star passa le giornate con un umore da funerale.

La ricetta di oggi è dedicata proprio a lei. L’ho preparata ieri sera al volo per premiare una giornata durissima. Rebecca ha gradito pappandosi il piatto con una voracità degna di un piranha.

Vi lascio a queste gustosissime pappardelle ai funghi porcini e besciamella. Davvero veloci, veloci. Un abbraccio e a prestissimo, CookingMama

Ricetta: PAPPARDELLE AI FUNGHI PORCINI E BESCIAMELLA

DSC_1458.JPG

Ingredienti: pappardelle fresche, funghi porcini secchi (una manciata abbondante), olio extravergine d’oliva, aglio, prezzemolo fresco, besciamella, sale, pepe, formaggio grana padano grattugiato.

Così procedo: metto in ammollo per un’ora circa una manciata abbondante di funghi porcini secchi (i miei arrivano direttamente dal Trentino…). Li scolo dall’acqua, tenendola da parte. In una capiente casseruola metto un giro d’olio extravergine e due spicchi d’aglio. Lascio rosolare, poi unisco i funghi, il prezzemolo tritato, salo e copro con un coperchio. Aggiungo man mano l’acqua dei funghi e faccio cuocere per circa 45 minuti. Il profumo che si diffondera in casa sarà irresistibile! In una pentola lesso le pappardelle. Nel frattempo, aggiungo la besciamella ai funghi e riprendo la cottura per cinque minuti. Scolo le pappardelle, le unisco al condimento di funghi, quindi aggiungo grana padano grattugiato.

Buon appetito!

PAPPARDELLE PORCINI E BESCIAMELLAultima modifica: 2009-12-04T17:08:00+01:00da luanselmo
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento